20 agosto 2019

Bandi e concorsi:

Slider

Non ci sono messaggi in questo dispositivo di scorrimento.

Si avvicina l’esordio in campionato…

Dopo l’ottima prova in allenamento con l’Altamura, il Potenza si avvicina al proprio esordio in campionato.
Domenica 25 agosto il Potenza sarà di scena al Viviani contro i falchetti della Casertana.
La squadra di Ciro Ginestra non rappresenta certamente l’esordio più agevole che potesse capitare al Potenza.

I campani, infatti, hanno mantenuto gran parte dei giocatori più importanti dello scorso anno e in alcuni casi hanno rivisto al ribasso i contratti di alcuni giocatori simbolo che hanno creduto fortemente nel progetto (vedi Floro Flores).
Tuttavia, il Potenza sembra essere pronto ad affrontare a viso aperto una delle squadre sicuramente più attrezzate del campionato, grazie ai suoi nuovi innesti di qualità.
L’arrivo di giocatori del calibro di Silvestri, Iuliano e Arcidiacono (senza nulla togliere al resto) ha fatto sicuramente alzare il tasso tecnico della squadra di Raffaele.
Non è un caso che, con costanza e tenacia, siano entrati già nei meccanismi della squadra dando l’impressione di poter diventare assoluti protagonisti in una intelaiatura di squadra di ottimo livello.
Altro grande acquisto, seppur arrivato lo scorso anno, potrebbe essere Jacopo Murano.
Il samurai potentino ha deliziato il pubblico durante l’allenamento congiunto con l’Altamura e sicuramente riuscirà a mettersi ulteriormente in mostra una volta smaltite le fatiche del ritiro estivo.

Bene anche Isgró, vera e propria rivelazione della preseason rossoblù. 
Al momento non è dato sapere se arriverà una nuova punta per rimpinguare (numericamente parlando) il reparto offensivo nell’attesa del recupero di Carlos França e Jukic, ciò che si può intuire è che la squadra quest’anno farà meno fatica a trovare la via del gol grazie all’inserimento in rosa di alcuni giocatori capaci di dare maggiore imprevedibilità alla manovra offensiva.
Sarà probabilmente il 3-4-3 il modulo che vedremo maggiormente quest’anno, schema di gioco improntato sull’inserimento degli esterni e molto offensivo.
Fondamentali saranno le ripartenze anche grazie alla velocità di alcuni interpreti della rosa.
Le premesse per fare bene ci sono tutte, toccherà a mister Raffaele sfruttare al meglio le proprie pedine così come fatto lo scorso anno… Quest’anno con il vantaggio di aver potuto scegliere i giocatori fin dall’inizio.

Leave A Comment