16 maggio 2017

Bandi e concorsi:

Concorso “Giornalisti del Mediterraneo” -

lunedì, 22 maggio 2017

Master “Filmare l’arte” -

giovedì, 11 maggio 2017

In evidenza

Amabili confini: incontri con Di Pietrantonio
Saranno gli incontri con Donatella Di Pietrantonio ad aprire il programma della Seconda Edizione di Amabili Confini, progetto culturale di rigenerazione delle periferie di
Concorso “Giornalisti del Mediterraneo”
Giunge alla 9° edizione il Festival Giornalisti del Mediterraneo. L’evento è promosso e organizzato dall’Associazione “Terra del Mediterraneo”, in partnership con il Comune di Otranto.
Miniera
Inaugurata sabato 20 maggio presso il MAM - Museo delle Arti e dei Mestieri di Cosenza, la mostra personale di Giorgio Bartocci dal titolo “Miniera”. Grazie all’apertura del Dott. Francesco Antonio Iacucci, Presidente

Mettiamoci le ali

mettiamoci-le-ali_locandina

“Ora mettiamoci le ali, possiamo osare / non cadremo più, non cadremo ancora / i giorni ci aprono un varco, (…). /Ora possiamo davvero tentare. /Mettiamoci ancora una volta le ali, / quelle cresciute nella bufera, / non cadremo più nei vuoti letti del sole / i giorni si aprono, si aprono”.

I versi del poeta lucano Michele Parrella, nato a Laurenzana nel 1929, esprimono in profondità il sentimento che animava il mondo della cultura nella Basilicata degli anni Cinquanta, stremata dalle difficoltà socio-economiche, ma nello stesso tempo desiderosa di un riscatto. Ora mettiamoci le ali venne pubblicata nel 1955 nella rubrica “Semaforo” di “Civiltà delle Macchine”, la celeberrima rivista della Finmeccanica fondata e diretta da Leonardo Sinisgalli, cerniera ideale tra mondo umanistico e mondo scientifico.

Dalle sue pagine, insieme ai grandi nomi della cultura nazionale e internazionale, si levò l’urlo del riscatto di poeti e artisti lucani, una vera e propria marsigliese, dopo gli anni della vergogna per “aprire nuovi giorni”

Lo stesso riscatto che dovrebbe animare oggi questa regione del Sud Italia, dopo che Matera ha conquistato il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019. Una vittoria a cui tutto il Mezzogiorno guarda con ammirazione e fiducia, per una svolta che vede proprio nella cultura il suo principale motore.

Per celebrare la necessità di un rinascimento lucano e meridionale, per riflettere sui limiti e le opportunità, sulle visioni e le strategie, la Fondazione Leonardo Sinisgalli organizza al XXX Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma dal 18 al 22 maggio 2017, un convegno dal titolo “Matera 2019: Mettiamoci le ali. Dalla «Civiltà delle macchine di Sinisgalli» al riscatto di un nuovo Sud”. 

L’incontro si svolgerà domenica 21 maggio alle ore 17.00 presso lo stand dedicato a Matera 2019, agli editori lucani e al Consiglio Regionale della Basilicata (Padiglione 1, stand n. B08-C07) all’interno del Lingotto Fiere di Torino. Durante il convegno sarà presentato il volume “La Basilicata di Leonardo Sinisgalli nella Civiltà delle Macchine”, a cura di Biagio Russo e Gianni Lacorazza, (Osanna edizioni, Venosa 2016) che raccoglie tutti gli articoli dedicati alla Basilicata sulla rivista della Finmeccanica.

Prenderanno parte al dibattito Vittorio Marchis del Politecnico di Torino, Paolo Verri, Direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Antonio Calabrò di Fondazione Pirelli e Assolombarda, Giuseppe Lupo dell’Università Cattolica, il giornalista Rocco Moliterni, e i curatori del volume Biagio Russo, Direttore della Fondazione Sinisgalli, e Gianni Lacorazza, giornalista ed esperto di comunicazione. Modererà Rocco Brancati, saggista e giornalista. La Fondazione Leonardo Sinisgalli sarà presente, per tutta la durata della Fiera, con i propri volumi presso lo stand collettivo dedicato alle pubblicazioni degli editori della Basilicata e agli autori lucani.

Share This:

Comments are closed.